fuoricentroscampia.it
 
  in rete senza rete  
   
arte e cultura
tutti gli articoli "arte e cultura" »
ricerca in fuoricentro >>

17-04-2016
Il Museo Nitsch di Napoli cambia tutta la collezione in mostra
Arena. Opere dall’opera. Dal 24 aprile al 13 settembre 2018
DA ARTRIBUNE
Il Museo Nitsch di Napoli celebra i 7 anni dalla nascita con un cambio radicale della sua collezione: Arena. Opere dall'opera, è un evento straordinario che presenta infatti, un'ampia raccolta di "relitti" provenienti dalle azioni teatrali dell'artista viennese dagli anni Sessanta ad oggi di cui è stato costante testimone e raffinato mecenate Giuseppe Morra, implacabile intellettuale al servizio dell'Arte che continua a declinare attraverso peculiari progettualità socio-culturali.

Quest'ampia mostra segna una nuova tappa dell'attività di ricerca del "Museo Archivio Laboratorio per le Arti Contemporanee Hermann Nitsch" di Napoli, fondato nel 2008 grazie all'impegno di Morra, e conferma la sua mission relativa alla raccolta, esposizione e determinazione ermeneutica della produzione di Nitsch. 

Opere dall'opera intende analizzare la genesi, lo sviluppo e il significativo legame con l'Orgien Mysterien Theater (Il teatro delle Orge e dei Misteri) fondato da Nitsch nel 1957, opera d'arte totale, che ne include tutta la filosofia e la pratica artistica.

I "relitti" esposti, pur collegati al momento performativo da cui discendono, vanno intesi come possibilità di rivisitare l'aura di suggestione e culto che attraversa questi oggetti percorsi da forte sensualità, rimandi e suggestioni.

Su tavoli e grandi pedane, con una precisione cartesiana, Nitsch allinea e organizza materiali caldi e freddi, naturali e artificiali, montando assieme le tracce del sangue e delle sostanze organiche delle performance, con il nitore limpido dei cubetti di zucchero o la perfezione glaciale degli attrezzi chirurgici; "un'ideale sintesi unitaria del lavoro" come li definisce Nitsch.