fuoricentroscampia.it
 
  in rete senza rete  
   
dal territorio
tutti gli articoli "dal territorio" »
ricerca in fuoricentro >>

04/01/2005
A CHI E A COSA SERVE LA PIAZZATELEMATICA? Di Giuseppe Silvi
Sintesi intervento fatto in videoconferenza
di: Giuseppe Silvi

Di seguito riportiamo il testo dell’intervento effettuato da Roma in videoconferenza, nel corso dell’inaugurazione, dall’ingegnere Giuseppe Silvi Presidente dell’associazione Nazionale “Piazze Telematiche”, che sin dal primo momento ha collaborato con Giovanni Federico alla realizzazione della struttura di Scampia. A quest’ultimo, scomparso di recente, il comune di Napoli ha intitolato la Piazza stessa.

 

 

Prima Videoconferenza tra la Piazza Telematica di Scampia e il centro IBISCUS Fastweb (Roma)

Inaugurazione ufficiale della Piazza Telematica di Scampia (Napoli)

28 Dicembre 2004 - ore 12.00

Giuseppe Silvi - Presidente Associazione Piazze Telematiche

www.piazzetelematiche.it - associazione@piazzetelematiche.it

 

Questa inaugurazione, tramite anche questo collegamento in videoconferenza, rappresenta la posa della prima pietra della "Rete di Piazze Telematiche per lo sviluppo e l'occupazione", visione che la nostra Associazione promuove dal 1993, anno della sua fondazione.

 

Oggi la Piazza Telematica entra nella toponomastica del XXI secolo in modo ben visibile a Scampia.

Non si parlera' piu' di un progetto sulla carta conosciuto solo dagli addetti ai lavori e da chi la "Piazza Telematica" l'ha solamente teorizzata.

 

Dietro questo risultato pratico c'e' l'impegno del Comune di Napoli, della Circoscrizione  di Scampia, di Seterna,  c’e’ lo studio e il lavoro di professionisti, ma anche di universita' che con le tesi di laurea  e post laurea hanno contribuito al presidio dell'idea originaria sulla necessita' di realizzare una rete di 8.100 Piazze Telematiche, almeno una per ognuno degli 8.100 Comuni italiani.

 

Piazze Telematiche tutte collegate in larga banda su fibra ottica, aperte e accessibili a tutti : a giovani ed anziani, a studenti e professionisti, a casalinghe e ad artigiani, ad impiegati e dirigenti, a turisti, ecc..

 

Ora che la Piazza Telematica e' una realta' nel quartiere di Scampia, sono certo che in molti si stiano chiedendo: A chi serve la Piazza Telematica ? A cosa serve la Piazza Telematica ?

 

La Piazza Telematica serve a chi:

 

-  vuole migliorare la propria istruzione e la propria qualita' di vita entrando nell'era digitale anche non possedendo una propria postazione multimediale, e un collegamento in larga banda su fibra ottica;

 

- non ne vuole sapere di possedere un portatile o un personal computer , ne' un collegamento in larga banda a casa, ma preferisce piuttosto utilizzare i servizi (gratuiti, al costo e a valore aggiunto) messi a disposizione in spazi pubblici come nella Piazza Telematica di Scampia, evitandosi cosi' di dover pensare all'aggiornamento continuo dei programmi antivirus, dell'obsolescenza dell'hardware, dei vari programmi software, ecc.;

 

- resta in panne con il proprio pc o portatile personale a seguito problemi tecnici (batterie esaurite o introvabili, cavetti di collegamento persi, ecc.) oppure di un black out elettrico che lo sorprende senza gruppo di continuita',  blocco totale del pc o del portatile per virus difficilmente eliminabili, ecc..

 

Al cittadino la Piazza Telematica offre sia uno spazio pubblico dove socializzare ed intrecciare rapporti di amicizia e nuove relazioni utili anche al proprio lavoro, sia un luogo dove accedere ad Internet per informarsi su un problema di salute, per come pagare la rata dell'ICI, per aggiornarsi su scadenze fiscali, per pagare le bollette delle varie utenze domestiche o la tassa dei rifiuti tramite carta prepagata o carta di credito, per effettuare la dichiarazione dei redditi on-line, per prenotare on-line un biglietto del treno o dell'aereo, per noleggiare un'autovettura, per acquistare on-line un CD o un DVD, ecc..

 

La Piazza Telematica è uno strumento facilitatore per aiutare tutti ad aprirsi a nuovi saperi, e scoprire le proprie attitudini e le inclinazioni piu' adatte ai lavori della modernita'. Una specie di socializzazione della tecnologia che può favorire  il cambiamento e l'innovazione sociale, culturale ed economica.

 

Con la frequentazione dei cittadini di Scampia, sia giovani che anziani, nel ruolo di "antenne sensibili e ricettive" ai bisogni emergenti dei nuovi lavori e dei nuovi servizi necessari allo sviluppo culturale, sociale ed economico del loro quartiere, alle loro esigenze educative e di  formazione, nel tempo e per gradi, la Piazza Telematica verra' plasmata, rinnovata e sviluppata per assecondare le richieste e le spinte all'innovazione provenienti da una moltitudine di utenti che hanno dei bisogni reali di informazioni e di servizi.

 

La Piazza Telematica di Scampia  entra direttamente in competizione con infrastrutture similari nate dal 2000 ad oggi in tutta Europa e nel Mondo (vedere riferimenti INTERNET) e va ad inserirsi da subito in un processo di innovazione delle funzioni urbane e dei servizi ai cittadini, ai professionisti e alle imprese.

 

Comunque, grazie ai fondamenti teorici su cui era basato il Progetto Pilota Urbano del 1997 ratificato dall'Unione Europea, essa si pone tutt'ora all'avanguardia per cio' che rappresenta in termini simbolici e per l'immaginario collettivo.

 

Il Comune di Napoli, la Circoscrizione di Scampia e Seterna hanno fatto sì che il PPU del 1997 diventasse realtà in questo salotto socio-tecnologico dalle infinite potenzialita', pensato per l'accesso ad internet, per favorire la coesione sociale e lo sviluppo sostenibile.

 

Occorre ora una collaborazione tra cittadini, associazioni di quartiere, scuole e i comuni limitrofi per far  vivere e decollare la Piazza Telematica, e nell’ambito di un programma pluriennale di iniziative e di attività mirate, per far convivere l’anima imprenditoriale indispensabile all'auto-sostenibilita' economica dell'intera infrastruttura, con quella “popolare” che vuole farsi ascoltare dalle Istituzioni e fare proposte per lo sviluppo sociale, culturale ed economico del quartiere.

 

Uscendo di casa e scendendo il piu' spesso che potete nella vostra Piazza Telematica, sono certo che nel tempo essa diventera'  un luogo “glocale” di incontro per eccellenza.

 

La vostra Piazza Telematica potrebbe diventare famosa nell'era digitale analogamente a quanto accaduto nel secolo scorso con la Piazzetta di Capri che, inventata da una donna scomparsa proprio prima di questo Natale 2004 all'eta' di 92, ha reso Capri celebre nel Mondo.

 

 

Riferimenti INTERNET

 

Esperienze estere significative e simili a quella italiana delle Piazze Telematiche

 

 

n. 6000 UK online centres

http://www.ufi.com/ukol/news_index.asp

n. 2000 learndirect centres

http://www.learndirect.co.uk/

n. 1000 Community Technology Centres

 

Living Space

http://www.ufi.com/ukol/search.asp?client=ukol_01_xml&db=GB&reclimit=200&dropsearch=true&addr3=&pc=SE1+8YT

http://www.living-space.org.uk

City Lit, the centre for adult learning

http://www.citylit.ac.uk/

N. 6000 Telecentri - Akshaya Project -A Kerala State initiative for creating powerful social and

economic e-networks. Enabling Kerala to choose its future