fuoricentroscampia.it
 
  in rete senza rete  
   
dal territorio
tutti gli articoli "dal territorio"
ricerca in fuoricentro >>

9-2-2018
A Scampia il 36 corteo di Carnevale
Domenica 11 febbraio alle ore 10
di: Maria Rosaria De Rosa

Era il 1983 quando venne organizzato il primo carnevale di quartiere a Scampia, promosso dall'associazione culturale  GRIDAS (gruppo risveglio dal sonno, con riferimento alla frase di una delle incisioni della "quinta del sordo" di Francisco Goya: "el sueño de la razon produce monstros"). Giunto alla sua trentaseiesima edizione, il corteo di quest'anno partirà domenica 11 febbraio alle ore 10.00 dalla sede dell'associazione (Via Monterosa 90/b - Ina Casa - Scampia).

 Tema di quest'anno: "MEZZOGIORNO DI FUOCHI chi appiccia chi scioscia chi stuta", pensato in seguito agli incendi dolosi appiccati la scorsa estate in Campania ma anche al rogo del campo Rom di Scampia dello scorso agosto. Il riferimento è anche alle atmosfere sospese del celebre film western con Gary Cooper, che tanto ricordano le tensioni internazionali che il mondo sta vivendo in questo periodo. Ma se è vero che il fuoco è anche simbolo di rigenerazione, di resistenza, di passione, allora mai tema fu più adatto per un corteo che rappresenta da anni un argine contro il degrado.

L'onda festante si snoderà per le strade del quartiere fino ad arrivare a largo Battaglia, un'area ormai simbolo della rinascita e del lavoro di rete del quartiere, che da molti anni ospita la manifestazione "Mediterraneo Antirazzista Napoli". La colonna sonora della partenza del corteo sarà a cura dell'Orchestra Musica libera Tutti, che eseguirà per l'occasione  "Fuochi d'artificio" di Handel.

Il corteo si snoderà tra due carri, entrambi carichi di significati. In testa  ci sarà il totem intitolato la "Rosa dei Venti", i cui raggi rappresentano - come i punti cardinali - i valori di riferimento da seguire. In coda  ci sarà invece "San Ghetto Martire", patrono delle periferie, seguito - metaforicamente - da quegli interventi concessi e spesso inutili e quelli invece necessari richiesti a mo' di grazie.

Tanti altri carri che animeranno il corteo, ogni anno più ricco. Oltre al Gridas, ci hanno pensato "Chi rom ...e chi no", il Centro Territoriale Mammut, l'associazione Dream Team - Donne in Rete, il Centro Hurtado, i ragazzi che hanno partecipato ai laboratori del Centro Prima Accoglienza - Napoli e molte altre associazioni da anni attive sul territorio.

E poi la musica: la 10enne BandaBaleno Murga Di Napoli coordinerà il Frente Murguero italiano con murgas che arrivano da Napoli, Roma, Milano, Battipaglia, Caserta, Genova, Padova e con loro, tra gli altri,  la Banda Basaglia, 'o Rom, Zezi Gruppo Operaio.

Un falò allegorico concluderà il corteo a Largo Battaglia, bruciando i simboli negativi per far rinascere le proposte concrete e la speranza. Il "Giardino dei cinque continenti e della nonviolenza", realizzato grazie al lavoro volontario di scuole e associazioni del territorio con il Progetto Pangea - Scampia, sarà arricchito da una nuova pianta: verrà piantato infatti  un loto,  pianta che ha resistito alla bomba di Nagasaki così come il Ginkgo biloba (già inserito nella stessa aiuola) dopo la bomba su Hiroshima, un simbolo di resistenza e sopravvivenza con il quale si concluderà il 36° Corteo di Carnevale di Scampia.

 

 

Per informazioni: GRIDAS - Casa delle Culture "Nuvola Rossa" Via Monte Rosa, 90/b, Ina Casa, Scampìa, Napoli. e.mail: gridas@felicepignataro.org http://www.felicepignataro.org/home...

 

 

 

Percorso del 36° Corteo di Carnevale di Scampia:

Il corteo partirà alle ore 10:00 dalla sede del GRIDAS, in via Monte Rosa 90/b, Ina Casa, Scampia-Napoli; proseguirà per via Monte Rosa, piazza Libertà, via Monte Rosa, via Monte S. Gabriele, via del Gran Sasso, via Monte Rosa, rione ISES (via Aldo Fabrizi, via Marcello Mastroianni), via Pietro Germi, via Bakù, via A. Ghisleri, Lotto P, rientro per via Ghisleri, via Luigi Pareyson, Largo Nicola Abbagnano, Via Luigi Pareyson, via Enzo Paci, attraversamento di via Fratelli Cervi, via Hugo Pratt, falò dei simboli negativi in Largo Battaglia e conclusione del corteo.Durata prevista circa quattro ore.

Qui la mappa del percorso: https://goo.gl/maps/zPDdFFq28nM2

* * * * * * * * * * * * * * *

Al 36° Corteo di Carnevale di Scampia partecipano: (adesioni inviate a:gridas@felicepignataro.org)

il GRIDAS, il Circolo Legambiente "La Gru" di Scampia, la Comunità di base del Cassano, l'ass. "Scuola di Pace", l'ass. "Chi rom e...chi no", l'impresa sociale "La Kumpania" srls, il centro CHIKU' - gastronomia cultura tempo libero, l'ass. "Terra Prena", l'Econido Bubamara, il Centro Territoriale Mammut, il Centro Hurtado-Ass. AQuaS, l'ass. Dream Team - Donne in rete, DreamTeam - ARCI Scampia, il Gruppo Scout Agesci Napoli 14, i ragazzi del gruppo videomaker di AQuaS, l'ARCI Scampia, l'Associazione (R)esistenza, il Fondo Rustico Amato Lamberti, La Biblioteca di Scampia, La Comunità alloggio "Gelsomina Verde", l'Officina delle Culture "Gelsomina Verde", il pony sequestrato con tanto di "schegge di (R)esistenza" da Cinisi (PA), Bolzano, Roma, Milano e DescargaLab da Milano, ORA - Officina del Riciclo Artistico, il Centro Diurno di Riabilitazione "Gatta Blu" - Coop. Sociale ERA - Unità Operativa di Salute Mentale 28 - ASL Napoli 1 Centro, il "Gruppo Zoone", la coop. sociale "L'Uomo e il Legno", l'educativa territoriale "La Voce dei Luoghi", l'educativa territoriale "Simpatiche Canaglie" di Piscinola, la comunità alloggio "Manituana", A.r.t.s Associazione recupero territorio Scampia, la Cooperativa Umanista Mazra e Centro Diurno di Sant'Anastasia, l'Associazione di volontariato Vulenno Vula', il Centro MaMu- Arte e Cura nella Globalità dei Linguaggi di Piscinola, il Centro polifunzionale "Il verde Giardino", Greenpeace - gruppo locale Napoli, il centro sociale polifunzionale per disabili adulti "Zenit" di Melito (NA), la Chiesa Pastafariana Italiana della Campania, l'associazione Noi&Piscinola, l'associazione "Ad alta voce", l'associazione Circo Corsaro, l'associazione Filosofia Fuori Le Mura, il Gruppo Scout Napoli 1, i Cicloverdi guidati dalla Matta in Bicicletta, l'I.C. Statale "Madonna Assunta" di Napoli, gli "Istituti Paritari Voltaire" di Napoli, la Comunità di San Fermo in Bergamo, il Comitato Monachelle, Sgarrupato - Carnevale di Montesanto, la Comunità "il sogno", l'ass. "Davide Bifolco", CAP80126/Skabb, Officine Periferiche, il Doposcuola oltrelascuola, il Carnevale di Bagnoli - Lido Pola, la rete educativa del rione Sanità, Traparentesi Onlus, Skart-abbelliamo - Operatori dell'Agio (Soccavo), Centro Prima Accoglienza - Napoli, il Servizio Diurno Polifunzionale - Nisida, l'associazione Let's Think, il 5° C.D. "E. Montale" di Napoli, la Coop. Soc. Sepofà, il Giardino Liberato di Materdei, il Comitato Arcigay Antinoo di Napoli, l'Ass. "Porte Invisibili", l'Associazione Città della Gioia Onlus, La Cantina del Borgo, l'A.S.D. "Il Raggio di Sole" di Scampia, i "Volontari per Napoli ripuliAmo Napoli", il Comitato Vele, il CentroInsieme, i Pollici verdi, il Cantiere 167, l'ass. Ue' cap Risveglio cittadino, l' I.C. "Pertini"-87 Don Guanella, la società cooperativa sociale "Occhi Aperti", casArcobaleno, il gruppo "Dignità e Bellezza" dell'IIS "Attilio Romanò" - Napoli, il gruppo Giovani della parrocchia Spirito Santo e Ns. Signora di Fatima dei padri dehoniani - Napoli,... e tanti altri...