fuoricentroscampia.it
 
  in rete senza rete  
   
idee & opinioni
tutti gli articoli "idee & opinioni" »
ricerca in fuoricentro >>

24.11.2017
“Insieme, un Welfare di Comunità”
Un bando da 180. 000 euro per il Centro Storico di Napoli
di: Maria Rosaria De Rosa

La Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli, nata nel 2010 per diffondere la filantropia comunitaria nel Mezzogiorno, in collaborazione con la Fondazione con il Sud, hanno presentato lo scorso 22 Novembre il bando "Insieme, un Welfare di Comunità", un esperimento pilota che parte da Napoli e punta al pieno coinvolgimento della comunità del Centro Storico di Napoli per sviluppare nuovi percorsi di welfare a favore delle fasce più deboli presenti sul territorio cittadino.

Il bando mette a disposizione la somma di 180.000 euro per realizzare progetti di sviluppo riferiti a tre Municipalità : la IIa (Avvocata, Montecalvario, Mercato, Pendino, Porto, San Giuseppe); la IVa (San Lorenzo, Vicaria, Poggioreale, Zona industriale) e la VIa (Ponticelli, Barra, San Giovanni a Teduccio) e, ha spiegato il presidente della Fondazione Adriano Giannola, intende individuare metodologie e strumenti innovativi nei processi di welfare, in un’epoca nella quale la riduzione dei trasferimenti e delle contribuzioni rilancia il ruolo delle Fondazioni territoriali per sopperire a questi deficit.

L’azione della Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli si è da sempre mossa nella direzione dello sviluppo della Comunità e della costruzione di reti territoriali, pertanto saranno incoraggiati interventi capaci di coinvolgere, oltre ai singoli, anche associazioni, cooperative o consorzi sociali, enti ecclesiastici, fondazioni, imprese sociali, comitati di cittadini.

Tre i temi di intervento che la Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli ha dedicato al bando: Welfare, in cui rientrano attività che non siano sostitutive dell’intervento pubblico e a favore di persone con disagi sociali; Cultura, volto a valorizzare e migliorare la fruizione dell’enorme patrimonio culturale presente nel centro storico di Napoli; Imprenditoria Sociale, che riguarda le attività di start-up o di rafforzamento di imprese sociali  operanti nell’area del Centro Storico di Napoli.

Il  progetto si inserisce nel solco del «welfare generativo», un concetto introdotto nel 2012 dalla Fondazione Zancan di Padova, un centro di studio, ricerca e sperimentazione che opera da oltre cinquant'anni nell'ambito delle politiche sociali, sanitarie, educative, dei sistemi di welfare e dei servizi alla persona. Superando la semplice dimensione del rendimento economico, il WG si presenta come la strada efficace per recuperare i valori costituzionali della solidarietà, della responsabilità, dell’uguaglianza, e ridefinisce le condizioni per operare nel welfare, riducendo le pratiche assistenzialistiche ed al contempo valorizzando le capacità individuali investite in nuova socialità. Un approccio innovativo al sistema del welfare, che punta a modificare la cultura dell’assistenza, favorendo un’ottica nella quale tutti possono concorrere alla costruzione di un sistema di benessere diffuso.

Per ognuno dei tre temi sopra indicati (Welfare, Cultura, Imprenditoria sociale)  verranno selezionati cinque progetti. Su questi la Fondazione intende investire, anche attraverso una fase di formazione sui temi del welfare generativo, al fine di costruire un progetto comune per ogni area .

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata entro il 31 gennaio 2018 tramite mail all’indirizzo fondcomnapoli@pec.it. Il Bando completo e tutte le informazioni sul sito www.fondcomnapoli.it.

 

Per ulteriori informazioni: 081.4201125 o scrivere alla mail info@fondcomnapoli.it.