fuoricentroscampia.it
 
  in rete senza rete  
   
informazioNet
tutti gli articoli "informazioNet" »
ricerca in fuoricentro >>

1-NOV-08
GIORNATA MONDIALE DEGLI STUDENTI 17 NOVEMBRE 2008
di: Ernesto Mostardi


  Questa è la dichiarazione finale dell’Assemblea degli studenti  approvata a conclusione dei lavori del Social Forum di Malmoe (che è una città della Svezia) che indice la giornata mondiale degli studenti per il 17 novembre. 

 

 

5a assemblea studentesca europea
Malmö 2008

Dichiarazione finale

Noi, studenti attivisti d’Europa, ci siamo riuniti a Malmö per discutere il ruolo dell’educazione nella società di oggi e la necessità di riconoscere, promuovere e ampliare i diritti degli studenti.

Esprimiamo la nostra forte opposizione all’attuale mancanza di responsabilità dei nostri Governi verso l’educazione e ai tentativi delle istituzioni economiche internazionali e delle multinazionali di trarre profitto dall’educazione. Come risultato di queste politiche gli investimenti pubblici sull’educazione sono diminuiti, le condizioni di vita degli studenti sono peggiorate e a molti bambini e ragazzi, specialmente se provenienti da sezioni marginalizzate della società, è negato l’accesso all’istruzione.
L’educazione è un diritto umano.
L’educazione ha un ruolo fondamentale nello sviluppo sociale, culturale ed economico.
L’educazione è la chiave di volta per il rafforzamento della democrazia nel contesto della mobilità sociale, della cittadinanza e della partecipazione nella comunità.
L’educazione gioca un ruolo molto importante nel promuovere l’emancipazione individuale e la crescita collettiva.

Noi, in quanto movimento studentesco unito in tutta Europa, crediamo e ci impegniamo nella lotta per i seguenti principi:

1) L’educazione è un diritto, non una merce. L’educazione deve essere pubblica, libera, laica, e non motivata dai fini del profitto economico.

2) Il libero accesso all’educazione deve essere sempre garantito. L’accrescimento del livello generale di istruzione deve essere un obiettivo importante e imprescindibile. La mobilità è un fattore chiave in una Europa nuova e democratica, i confini devono essere aperti per gli studenti di tutti i paesi .

3) I diritti degli studenti devono essere riconosciuti e garantiti da tutti i governi. La democratizzazione del sistema educativo è necessaria in tutto il mondo. Gli studenti sono i veri esperti in questo campo e devono avere la possibilità di esprimersi ed incidere nei processi democratici che riguardano l’educazione.

4) La ricerca e la conoscenza devono svilupparsi liberamente in tutti i campi, con rispetto e responsabilità verso i bisogni delle diverse società e culture.

Per questo dobbiamo costruire una lotta in tutto il mondo. Chiamiamo gli studenti e i giovani a mobilitarsi il 17 novembre giornata mondiale di mobilitazione studentesca e ad organizzare manifestazioni, cortei e seminari per il libero accesso all’istruzione per tutti e per i diritti degli studenti. Noi crediamo che un altro mondo e un’altra educazione sono possibili.

(Dichiarazione Finale adottata dall’Assemblea studentesca europea che si è tenuta a Malmö, all’interno del Social Forum Europeo, il 20 settembre 2008)
____________________